Parlano di noi...

Santopadre - Giulio Scappaticci, campione del mondo della pizza

Due volte sul podio. Prima la medaglia di bronzo e poi quella d’oro. E non al concorso sotto casa, ma in quella che a tutti gli effetti è la competizione, dedicata alla pizza, più importante sul pianeta. A Las Vegas. Giulio Scappaticci, 20 anni da Santopadre, è Campione del Mondo. Un’artista in grado di calamitare l’attenzione degli esperti di fama planetaria, che lo hanno premiato sia nella categoria ‘non tradizionale’, che in quella ‘internazionale’. Ex alunno del Liceo Tulliano di Arpino, ora studente universitario a Teramo, punta alla laurea in scienze e tecnologie alimentari. «Ho iniziato a fare il pizzaiolo quattro anni fa – racconta – ed ho partecipato alla realizzazione della pizza più lunga del mondo a Milano Expo 2015». Che già non è poco. «Lo scorso anno – aggiunge Giulio – ho partecipato al Campionato italiano presso il Sigep di Rimini sempre con le “ricette” Polselli». Che è la celebre Azienda – Accademia di Arce, leader nel settore delle farine. «Il mio sogno – rivela Giulio Scappaticci – è quello di avere una pizzeria tutta mia dove poter sbizzarrire la mia fantasia su un semplice disco di impasto e diventare “maestro” per trasmettere tutto ciò che ho imparato e che sto imparando». Un sogno? Bravo com’è, magari è una certezza. La mente torna a Las Vegas. «Da tempo studiavo il giusto abbinamento di gusto e cottura. Lì per l’impasto ho usato farina alla curcuma della Polselli, mentre per la guarnizione, gareggiando anche per la categoria ‘non tradizionale’ ho dovuto fare qualcosa di particolare: una base di provola di bufala affumicata, al termine della cottura rucola fresca burrata, salmone affumicato al pepe nero, datterino giallo fresco e fiori edibili». E la giuria è rimasta incantata davanti allo spettacolo di Giulio. «Hanno valutato presentazione e gusto. Evidentemente la mia pizza, i suoi colori, il sapore, la cottura al punto giusto, il contrasto del gusto, sono piaciuti. Ed a me è piaciuto il gradino più alto del podio».
Ben educato, Giulio non dimentica le buone maniere: «Grazie all’azienda Polselli per avermi dato la possibilità di partecipare». Complimenti!

Da "La Provincia Quatidiano" del 18 Aprile 2017

 

Arce - Campionato mondiale di pizza, podio per Giulio Scappaticci

Immensa soddisfazione per il Molino Polselli di Arce, azienda ciociara leader indiscussa del settore delle farine di alta qualità che si è aggiudicata due primi posti nel campionato mondiale della Pizza. Un successo ottenuto grazie alla squadra di pizzaioli professionisti maestri dell’arte bianca che svolgono il loro lavoro con grande capacità e passione, portando in alto il nome del nostro territorio”. E’ quanto dichiara il Presidente della XV Comunità montana Gianluca Quadrini che commenta la vittoria al Pizza Expo di Las Vegas della squadra dell’Accademia Polselli leader indiscussa del settore delle farine di alta qualità..

“Un ringraziamento al giovane Giulio Scappaticci pizzaiolo di Santopadre cresciuto professionalmente nella palestra dell’Accademia per essersi aggiudicato il podio più alto della categoria International Region ‘non tradizionale’, con un impasto realizzato con la farina alla curcuma. Un plauso alla sua bravura e intraprendenza, verso un’arte culinaria che ci rende famosi nel mondo.”
L’Accademia è ormai da anni un istituto di formazione continua che svolge i suoi corsi nella sede di Arce e in diverse città del mondo. Le nuove linee di prodotti innovativi puntano a fornire ingredienti esclusivi e sani come curcuma, grano arso e canapa. “Siamo orgogliosi di poter vantare nella nostra terra dei professionisti di così alto livello, che si contraddistinguono per la cura, la ricerca e la passione con cui svolgono da sempre, la loro attività”.

Da "Tg24.info" del 19 Aprile 2017

 

Chi è online

Abbiamo 27 visitatori online

I Giardini dell'Acropoli su Trip Advisor

I Giardini dell'Acropoli su Facebook

User Login Form